Adesivi e collanti per l’etichettatura: quali scegliere?

19 Feb 2021 | Industrial Adhesives | 0 commenti

Per scegliere l’etichetta giusta per i propri prodotti, un aspetto da tenere in considerazione, e spesso trascurato, è la tipologia di adesivi e collanti da impiegare in base alle caratteristiche dell’applicazione e dei supporti utilizzati. In questo articolo, tenteremo di darvi una panoramica generale sulle varie tipologie di adesivi e collanti industriali per il processo di etichettatura. 

 

Variabili da considerare nella scelta di adesivi e collanti

Prima di passare in rassegna le tipologie di adesivi e collanti per l’etichettatura, bisogna conoscere i fattori che influenzano le performance di adesione e le specifiche di applicazione. Le principali sono: 

Tack iniziale

È il parametro utilizzato per misurare la capacità di unione iniziale della colla con la superficie con cui entra in contatto, che determina la qualità stessa dell’etichettatura. Gli adesivi con tack iniziale elevato aderiscono alla superficie in modo molto rapido e permanente. Quelli con tack iniziale più basso hanno un’adesione meno forte ma permettono di rimuovere l’etichetta o riposizionarla senza lasciare residui. 

Resistenza ai solventi o a sostanze chimiche

Il supporto su cui verrà applicata l’etichetta verrà trattata con solventi, detergenti o sostanze chimiche? Se sì bisognerà scegliere un adesivo che abbia una formulazione tale da resistere a queste sostanze senza perdere il proprio potere adesivo. 

Range di temperatura tipico di funzionamento

Bisogna sapere in anticipo anche a quali condizioni ambientali verrà conservato il prodotto finale sul quale viene incollata l’etichetta. Ogni colla infatti ha un range specifico di temperatura che ne influenza significativamente la tenuta adesiva. Ci sono collanti ad esempio che si cristallizzano a temperature molto fredde o al contrario ritornano allo stato liquido a temperature molto calde, o che non resistono all’umidità. 

Esposizione ai raggi UV

Un altro fattore da considerare è se lo stoccaggio dei prodotti etichettati avviene in ambienti esterni e dunque sottoposti per periodi prolungati all’azione dei raggi UV. Anche in questo caso bisognerà scegliere il collante che garantisca più resistenza. 

Altre variabili

Tra gli altri fattori che influenzano la qualità dell’etichettatura ricordiamo anche il tipo di applicatore e la velocità di applicazione e la quantità di adesivo che influisce sulla lavorabilità.

 

Adesivi e collanti base acqua

Le colle a base acqua sono tra le più impiegate e diffuse sul mercato, in virtù delle loro prestazioni, della facilità di impiego e di pulizia. La formulazione di questo tipo di colle prevede miscele di componenti adesivi dispersi in acqua. L’attivazione dell’effetto collante è data dall’evaporazione della parte acquosa o dall’assorbimento dell’acqua nei substrati. Affinché l’incollaggio abbia luogo, occorre che una delle due superfici da incollare (etichetta e superficie di contatto) sia assorbente o porosa. Tra le colle a base acqua si distinguono:

  • Tipo sintetico: in polimeri di PVA e acrilici, che vengono impiegate soprattutto per l’etichettatura di bottiglie e flaconi di plastica in PVC, PE e PET e per etichette plastificate dal design più complesso.
  • Di origine naturale: a base di caseina, amido o destrina, utilizzate per l’etichettatura su vetro e per etichette di carta. Queste colle hanno una buona macchinabilità e garantiscono una buona resistenza in condizioni umide e di condensa (contatto con ghiaccio, acqua fredda, ecc.)

Gli adesivi e i collanti di origine naturale a base acqua, inoltre, sono molto indicati per bottiglie riutilizzabili, perché l’adesivo si dissolve facilmente durante il processo di lavaggio con soda caustica e rendono più facile lo smaltimento delle acque usate per la pulizia. 

 

Adesivi Hot Melt 

Gli Hot Melt sono adesivi termoplastici a base di polimeri ad alto peso molecolare. Questo vuol dire che a temperatura ambiente si presentano in forma solida e per essere applicati vengono riscaldati, passando così allo stato liquido. Sono adesivi atossici perché la loro formulazione non prevede solventi. Caratteristica che li rende particolarmente idonei per il settore alimentare.

Il loro utilizzo è molto versatile perchè sono malleabili e resistono bene alla deformazione della superficie di applicazione. Sono particolarmente indicate per applicazioni difficili, ad esempio su superfici curve o che possono deformarsi dopo l’applicazione dell’etichetta. 

Hanno un alto tack iniziale e quindi molto performanti quando si necessita di un’adesione immediata dell’etichetta sulla superficie, in linee di produzione molto veloci. 

 

L’affidabilità degli adesivi e collanti Diamelt 

Chi si occupa di etichettatura, sa bene quanto la scelta dell’adesivo giusto possa fare la differenza nella resa finale di un prodotto che verrà esposto su uno scaffale per la vendita. Nessuno infatti comprerebbe un prodotto, che sia una bottiglia di acqua o una lattina di pomodori, con un’etichetta parzialmente incollata o rovinata. 

Per ottimizzare il processo di etichettatura, affidarsi all’esperienza di professionisti è la scelta migliore per ottenere la formulazione più adatta alle tue esigenze di applicazione. In Diatecx produciamo e forniamo una selezione di adesivi specifici per l’etichettatura su vetro, plastica (PE, PET, PP) e contenitori in banda stagnata.

Forniamo adesivi a base di caseina, amidi e resine sintetiche che garantiscono un’ottima resistenza sia all’immersione in acqua fredda che alla condensa. Per qualsiasi informazione contattaci e ricevi la consulenza specializzata dei nostri tecnici. 

 

0 commenti