Packaging per alimenti: il ruolo degli adesivi

5 Lug 2021 | Industrial Adhesives

Il packaging per alimenti è un settore industriale sempre più importante sotto diversi punti di vista. Sia per l’attenzione verso la sostenibilità degli imballaggi resa possibile dall’innovazione dei materiali e dei processi produttivi, sia per la cosiddetta shelf-life (vita di scaffale) dei prodotti alimentari, ossia il periodo di tempo che intercorre tra la produzione del bene e il suo consumo, senza che ci siano rischi per la salute. In entrambi questi due aspetti, un ruolo fondamentale è giocato dalla formulazione degli adesivi industriali utilizzati per sigillare le confezioni alimentari. Vediamo come e perché in questo ultimo articolo del blog di Diatecx. 

 

L’importanza del packaging per alimenti nella società contemporanea  

Il packaging per alimenti ha diverse funzioni come quella di facilitare il trasporto dei prodotti, di contenere le informazioni per il consumatore e i dati sulla tracciabilità del prodotto, ma soprattutto ha la funzione di proteggere il cibo da agenti esterni (polveri, microrganismi, ecc.) e dalle condizioni ambientali anche avverse (sbalzi di temperatura, esposizione alla luce diretta, al calore, all’umidità, all’aria), affinché la qualità igieniche e organolettiche rimangono il più possibile invariate dal produttore al consumatore entro la data di scadenza del prodotto stesso.

Questa necessità è diventata ancora più impellente se si guardano i dati del consumo di alimenti confezionati: negli ultimi 30 anni il consumo di cibo confezionato, rispetto al cibo sfuso, si è triplicato e negli ultimi 20 anni il consumo di cibi surgelati è aumentato del 35%. Questo perché le abitudini alimentari della società odierna, a livello globale, si sono evolute sempre più verso il consumo di pasti pronti, veloci e fuori casa. Questa evoluzione ha comportato un forte ripensamento a livello industriale dei metodi e delle tecniche di conservazione e di confezionamento degli alimenti per garantire un elevato grado di sicurezza e qualità dei prodotti. 

Ad esempio grande impulso ha trovato la filiera di macchine per i prodotti sottovuoto, un sistema orizzontale per il confezionamento per prodotti liquidi, cremosi, freschi e a lunga conservazione; come anche l’aumento delle ricerche per sviluppare film adatti al contatto con gli alimenti. In questo filone di innovazione che riguarda il packaging degli alimenti si inserisce anche l’evoluzione degli adesivi per l’imballaggio alimentare. 

Adesivi per la sicurezza del packaging per alimenti 

Il packaging alimentare, come abbiamo detto, per essere sicuro deve evitare il contatto del prodotto con agenti esterni, ma allo stesso tempo deve evitare il passaggio di sostanze chimiche dai materiali dell’imballaggio verso i prodotti contenuti, per non alterarne nè la qualità nè la sicurezza. È il cosiddetto fenomeno della migrazione normato anche a livello comunitario dalla Direttiva dell’Unione Europea 10/2011 che fissa a 10 mg/dm2 per un’area di contatto di 60 mg/kg la quantità totale di sostanze volatili tollerabili trasferite dalla plastica ai cibi. 

Tra le sostanze trasferibili potenzialmente pericolose, ci sono anche quelle categorizzate come “residui” o “additivi indiretti” dell’imballaggio, ossia sostanze impiegate nella polimerizzazione (monomeri, catalizzatori, solventi, adesivi, ecc.) che possono residuare nel materiale finito e migrare nell’alimento.

Ecco dunque che chi si occupa di imballaggi alimentari deve anche considerare il ruolo degli adesivi, optando per colle con caratteristiche a bassa migrazione certificate e approvate da test di enti terzi. Gli adesivi a bassa migrazione sono formulati in modo tale da ridurre il passaggio di sostanze nocive. Ad esempio non contengono omopolimeri plastificati, hanno un contenuto più ridotto di additivi, conservanti e stabilizzanti e usano materie prime con un basso contenuto di monomeri residui. 

Su questo argomento leggi anche: “Adesivi a bassa migrazione per un packaging più sicuro”

 

Adesivi per l’ecosostenibilità del packaging alimentare 

Gli imballaggi alimentari sono attenzionati non solo per la sicurezza nei confronti del cibo che contengono ma anche per il loro impatto sull’ambiente, soprattutto alla fine del loro ciclo di vita, cioè quando diventano rifiuti. Anche in questo senso, l’industria del packaging alimentare negli ultimi anni si è sforzata di trovare nuove soluzioni e tecniche per ridurre questo impatto.

Produrre un imballaggio sostenibile per l’ambiente coinvolge vari aspetti del ciclo di produzione, dalla scelta dei materiali, al design intelligente dell’imballaggio, all’ottimizzazione dei processi produttivi. E non da ultimo anche la scelta degli adesivi quando l’imballaggio prevede punti colla. 

Adesivi realizzati con componenti naturali e bio, invece che adesivi che contengano solventi e agenti chimici sbiancanti, ad esempio hanno sicuramente un impatto minore in fase di smaltimento. Tra gli adesivi di questo tipo spiccano gli adesivi a base acqua che garantiscono performance altrettanto affidabili e si adattano alle diverse tipologie di applicazione e linee di produzione. 

 

Adesivi per il packaging per alimenti a marchio Diamelt

In Diatecx, azienda specializzata nella produzione di colle e adesivi industriali, da anni siamo impegnati nella ricerca e nello sviluppo di formulazioni adesive a partire da risorse naturali e materie prime biologiche. Questo grazie ad un laboratorio interno e tecnici altamente specializzati che lavorano sulle specifiche esigenze delle industrie del packaging alimentare per offrire soluzioni che diano garanzia di sicurezza, in linea con le normative vigenti in materia, con il valore aggiunto della sostenibilità ambientale, sempre più ricercata dal mercato. Contattaci per ricevere informazioni più tecniche su questi o altri supporti Diatecx.  

 

 

0 commenti