Piazzamento industriale e stesura dei tessuti

20 Ott 2020 | Textile | 0 commenti

Nel gergo del settore tessile, il piazzamento industriale dei tessuti è l’operazione con cui tutte le parti del cartamodello vengono posizionate sul tessuto da tagliare in modo da sprecarne il meno possibile. La stesura (la sovrapposizione dei tessuti) viene eseguita secondo diverse tecniche, in modo da realizzare una lavorazione rapida e precisa. Il piazzamento e la stesura sono due fasi estremamente importanti e preparatorie alla confezione di un capo, che si realizzano con sistemi automatizzati e con l’ausilio di speciali carte tecniche.  

Come avviene il piazzamento industriale

Nell’industria della confezione, la fase del piazzamento e dello sviluppo delle taglie è diventato molto più efficiente e rapido con l’introduzione di sistemi di progettazione, cosiddetti CAD e CAM (macchine operatrici) che vengono collegati agli impianti di taglio automatici o integrati con i sistemi di cut planning, pattern design e sketching. 

Definizione digitale del modello sull’unità centrale 

Tramite questi specifici software, l’operatore imposta determinati parametri come l’altezza del tessuto, le parti del modello e la quantità dei pezzi da posizionare. Una volta inserite in memoria queste ed altre informazioni, vengono definiti i tracciati e trasmessi al plotter collegato al sistema.

Posizionamento del piazzato 

Il modello viene così riprodotto e stampato su carte plotter secondo lo schema ottimale preimpostato e posizionato manualmente sul tessuto aperto, pronto per passare al processo di taglio. Prima che questo avvenga, l’addetto controlla sul terminale che i dati siano confermati e che quindi il piazzamento sia perfetto. Il piazzamento è uno dei passaggi che richiede più attenzione, perché serve per definire con precisione il costo del capo finale, grazie alla stima del tessuto necessario e di conseguenza la possibilità di elaborare in modo più accurato gli ordini. 

Come avviene la stesura

Il tessuto su cui viene posizionato il piazzato può essere in singolo strato o composto da diversi strati sovrapposti l’uno sull’altro e allineati sui fianchi e sulle testate. Questo strato di tessuti nel suo complesso forma quello che in ambito tessile prende il nome di materasso

Questa procedura permette di eseguire il taglio su un elevato numero di parti contemporaneamente, riducendo i tempi e garantendo che le dimensioni dei pezzi siano tutte uguali. Esistono svariate tipologie di stesura in base alle caratteristiche del tessuto e del capo da confezionare, tra queste:

  • Stesura a zig-zag quando il tessuto viene steso senza soluzione di continuità nei due sensi di marcia della faldatrice. In questo modo è possibile tagliare contemporaneamente sia le parti destre che sinistre; 
  • Stesura con diritto contro rovescio: il tessuto “dritto” e il “rovescio” vengono sovrapposti secondo lo stesso senso. Con questo sistema le parti sinistre e quelle destre verranno tagliate in due momenti separati e non contemporaneamente come avviene per la stesura a zig-zag.
  • Stesura con dritti combacianti: il rotolo di tessuto viene ruotato di 180° al termine di ogni falda in modo che combacino dritto con dritto e rovescio con rovescio. Con questa tecnica è possibile tagliare con una sola operazione sia le parti destre che sinistre, rispettando l’orientamento del disegno e dell’intreccio del tessuto.

Carte per il piazzamento e per la stesura

Sia durante il piazzamento industriale che durante la creazione dei materassi, le aziende si avvalgono dell’utilizzo di carte specifiche, che assicurano il corretto svolgimento delle operazioni che avverranno nella sala taglio. 

Le carte utilizzate per i piazzamenti possono essere carte numerate o carte bianche. Le carte numerate, adesive e non, vengono generalmente utilizzate nel processo di taglio manuale; le carte non numerate, senza colla, invece vengono stampate tramite plotter, posizionate sul primo strato di tessuto e ricoperte da una superficie di materiale plastico e trasparente, che crea una condizione simile al sottovuoto. In entrambi i casi la funzione della carta è quella di identificare i diversi tagli di stoffa e facilitarne il riconoscimento durante la fase di costruzione del capo.

Prima della stesura dei tessuti, sul banco viene posta la carta sottomaterassi che ha lo scopo di dare stabilità al materasso, quando deve essere spostato e di evitare che il tessuto possa sfilacciarsi durante la fase di taglio. Si possono utilizzare due tipologie di carta sottomaterassi: forata o liscia.

In Diatecx siamo specializzati nella produzione e commercializzazione di carte per la confezione tessile, sia a livello industriale che sartoriale. Prodotti in Cartene,  sotto-materassi, separa-materassi e molto altro. Contatta i nostri esperti per una consulenza su misura. 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *