9 Problemi dell’adesivo Hot Melt e come risolverli

10 Nov 2020 | Industrial Adhesives | 0 commenti

Vi abbiamo già parlato delle tipologie, delle tendenze e dei vantaggi degli adesivi Hot Melt. In questo articolo vogliamo invece affrontare le diverse problematiche legate al suo utilizzo e le soluzioni principali per poterle risolvere. Questi consigli potrebbero evitare, durante i processi di produzione, imballaggi difettosi, spreco di materiale e potenziali reclami.

 

1. Il prodotto fa filo       

Uno dei problemi comuni dell’adesivo Hot Melt durante il processo di produzione è chiamato “filamentosità“. In altre parole è la formazione di fili che si verifica quando parte del materiale adesivo viene trascinato lungo la linea. Questo è un problema presente soprattutto nelle applicazioni di confezionamento e imballaggio. 

Ecco le principali cause dell’incordatura e i relativi consigli per evitarla:

  • L’ugello è troppo lontano dal supporto: regolare la distanza degli ugelli.
  • La temperatura è troppo bassa o la viscosità è troppo alta: aumentare leggermente la temperatura, ma bisogna fare attenzione perché una temperatura troppo alta potrebbe causare una degradazione precoce dell’adesivo.
  • Il cordolo esce dal lembo da incollare: regolare la lunghezza del cordolo in modo che l’adesivo rimanga all’interno del manufatto.
  • La chiusura dell’ugello è scadente: pulire o riparare la pistola.
  • La pressione dell’aria è troppo bassa: assicurarsi che la pressione dell’aria in ingresso sia adeguata alla quantità di adesivo da erogare.
  • Verificare di star usando l’adesivo giusto per l’applicazione.

 

2. Ugello gocciolante

Un ugello gocciolante può essere identificato quando l’adesivo fuoriesce eccessivamente. Da cosa può dipendere questo problema? E come si risolve? 

  • Il modulo è difettoso: ispezionare il modulo e se necessario sostituirlo.
  • Gli ugelli o lo spillo conico sono usurati: controllare e in caso sostituire.

 

3. Carbonizzazione o gelificazione dell’adesivo

La carbonizzazione si verifica quando le proprietà dell’adesivo vengono modificate dalla degradazione termica e ossidativa. Quando succede, può significare che: 

  • la temperatura è troppo alta: controllare il termostato, ridurre la temperatura o spegnerlo quando non è in uso.
  • l’adesivo è ossidato: sostituire l’adesivo compromesso.
  • anche i contaminanti ambientali come la sporcizia e la polvere possono causare la carbonizzazione.
  • gli adesivi sono incompatibili: non resta che cambiare l’adesivo. Potrebbe anche essere necessario lavare il sistema con materiale neutro.

 

4. Scarsa penetrazione o rottura dell’adesivo

Una scarsa penetrazione potrebbe essere identificata da una quantità bassa o assente dell’adesivo al supporto.

  • La temperatura è troppo bassa: quindi aumentare la temperatura.
  • Non viene applicato abbastanza Hot Melt: aumentare la pressione o le dimensioni dell’ugello.
  • Compressione scarsa: regolare la compressione e valutare la correttezza dell’applicazione.
  • La temperatura dell’adesivo oscilla: mantenere il serbatoio pieno e coperto.

 

5. Scarsa adesione

A volte, gli adesivi non funzionano bene a causa di una quantità insufficiente di adesivo o di uno scarso contatto tra le superfici da far aderire. 

  • L’adesivo è solo su una superficie: provare ad applicare uno spessore maggiore del film di colla o aumentare la temperatura.
  • L’adesivo è su entrambe le superfici, ma mostra un cedimento coesivo: provare a controllare la compressione o a utilizzare un adesivo a presa più rapida.
  • L’adesivo è lucido: questo è comunemente causato da uno scarso o mancato contatto delle superfici che aderiscono. Provare a regolare la pressione per tenere insieme le superfici incollate mentre l’hot melt si raffredda.

 

6. Bolle sull’adesivo Hot Melt

Nell’applicatore e sul supporto potrebbe apparire della schiuma. Ecco come comportarsi in questo caso. 

  • Se le bolle sono nell’impianto:
    • Umidità nel serbatoio o adesivo: ispezionare il serbatoio e l’adesivo.
    • La valvola danneggiata o aperta fa entrare aria nel sistema: controllare la valvola e sostituirla se difettosa.
  • Se le bolle sono sul supporto:
    • L’umidità del materiale causa l’ebollizione dei vapori: controllare applicando l’adesivo sul supporto asciutto.

 

7. Schizzi dal supporto 

Un altro problema che si può verificare è la fuoriuscita di schizzi dal supporto. Ancora una volta il problema potrebbe essere legato alla temperatura troppo alta dell’adesivo, bisogna dunque abbassarla. Oppure gli schizzi possono verificarsi a causa della compressione troppo alta, va dunque diminuita la pressione.  Un’altra causa può essere la posizione dell’ugello non corretta: in questo caso bisognerà cambiare l’angolo dell’ugello.

 

8. Flusso di adesivo interrotto o ridotto 

Il flusso dell’adesivo si interrompe o è ridotto? Questo può dipendere da: 

  • Ugello ostruito: lavare a fondo il sistema o sostituire l’ugello.
  • Filtro ostruito: pulire quello esistente o sostituirlo con uno nuovo.
  • Temperatura o pressione troppo bassa: regolare uno o entrambi.

 

9. Fumo

L’ultimo problema è l’adesivo che fuma e che emette vapori. Ciò può essere facilmente evitato. 

  • Temperatura dell’adesivo troppo alta: abbassare la temperatura.
  • Eccessiva esposizione all’aria: tenere il fusore sempre chiuso.
  • Controllare le specifiche dell’adesivo per la temperatura di esercizio consigliata.

 

VORRESTI SAPERNE DI PIÙ?

I potenziali problemi nell’applicazione degli adesivi non sono pochi, ma per tutti possiamo individuare la soluzione. Se hai ancora domande o dubbi sui tuoi adesivi, non smettere di seguire il nostro blog oppure contattaci per parlare con un esperto e saremo felici di aiutarti!

0 commenti