Carta inkjet: come scegliere quella adatta alle tue applicazioni

22 Mar 2023 | Graphic arts

Tra le tecniche di stampa quella a getto d’inchiostro è sicuramente tra le più diffuse, ma per una resa ottimale è sempre necessario scegliere la carta più adatta: in questo articolo parliamo quindi della carta inkjet

Come funziona la stampa a getto d’inchiostro

Per capire meglio le caratteristiche di una buona carta inkjet, facciamo un breve ripasso sul funzionamento della stampa a getto d’inchiostro. Il meccanismo di base è abbastanza semplice: l’inchiostro viene prelevato dalle cartucce e viene trasferito sulla carta tramite le testine. Queste sono fissate su un carrello che si muove per tutta la larghezza del supporto di stampa e attraverso decine di ugelli deposita  minuscole gocce di inchiostro sulla carta.

L’emissione dell’inchiostro può avvenire in due modi: 

  • con il meccanismo piezoelettrico (TIJ) il quale prevede una deformazione elastica dell’ugello di stampa, creata elettricamente, che produce una certa pressione sull’inchiostro permettendone il trasferimento sul supporto cartaceo ad una velocità molto elevata;
  • con il meccanismo termico (PIJ) nel quale le testine vengono riscaldate elettricamente fino a formare delle bolle di vapore che spingono l’inchiostro fuori dall’ugello, determinando il trasferimento del colore sulla carta.

Entrambi questi sistemi consentono una stampa molto rapida e, nel caso del meccanismo termico, anche più economica. Questo sistema, però, sfrutta maggiormente le testine che, quindi, si usurano più in fretta.

Le caratteristiche della carta inkjet ideale a seconda del tipo di risultato desiderato

La proprietà chiave che una buona carta inkjet deve possedere è il livello di assorbimento dell’inchiostro, che deve essere adeguato. Solo in questo modo si può avere una performance eccellente e, quindi, una stampa di alta qualità.

Un assorbimento ottimale è reso possibile dal coating: un trattamento che consente alla carta di ricevere l’inchiostro senza dare origine a sbavature, causate dall’espansione del colore nelle fibre della carta. In base alla quantità e alla tipologia di coating applicato alla carta si può ottenere una finitura opaca, satinata o lucida.

La scelta del tipo di finitura dipende chiaramente dal tipo di applicazione e del risultato che si vuole ottenere. Ad esempio per la stampa inkjet di immagini ad alta definizione è consigliato l’impiego di carta patinata o fotografica, le quali permettono una risoluzione di elevata qualità e un’ottima resa cromatica. La carta matt, invece, consente di riprodurre una gamma di colori molto inferiore e dà risultati meno brillanti a causa del trattamento di coating molto leggero, ma può essere più indicata per stampe fronte/retro e soprattutto per immagini in bianco e nero. È quella più indicata anche se si vogliono evitare i riverberi di luce e impronte, per questo viene spesso utilizzata per la realizzazione di book fotografici e per stampe fotografiche da esporre perché non produce alcun riflesso. 

Un’altra caratteristica da tenere in considerazione è la grammatura della carta

che viene espressa in grammi al metro quadro (gr/mq). Più la grammatura è elevata, più la carta è resistente.

La carta inkjet di Diatecx per le tue esigenze di stampa

Nel nostro catalogo di supporti per la stampa ampio spazio è dedicato ai prodotti compatibili con la stampa di tipo inkjet. Tra queste vogliamo segnalarvi in particolar modo la carta Natural White Inkjet Coated Paper, supporto inkjet disponibile in due formati, ad altissima risoluzione.

Possiede un elevato grado di bianco (75 null) e si presta molto bene a varie applicazioni, quali: stampa su poster, tabelloni pubblicitari, insegne per interni, espositori pop-up, immagini grafiche, segnaletica di varia natura e anche progetti CAD.

Le sue caratteristiche tecniche sono: un elevato livello di inchiostrazione che la rende particolarmente efficace proprio per la stampa a getto d’inchiostro; un’asciugatura istantanea e una superficie liscia idrorepellente, con elevata recettività per laminazioni a caldo e a freddo.

Inoltre, il trattamento di questa carta viene fatto senza acidi e senza l’utilizzo di OBA (Optical Brightening Agent) che spesso causano lo scolorimento dei colori stampati.

Anche questo supporto, come molti altri prodotti Diatecx, è attestato FSC: una certificazione internazionale che garantisce la gestione responsabile delle foreste.

Vuoi saperne di più sulla carta inkjet e sugli altri supporti per la stampa? Visita il nostro shop online o contatta la nostra rete commerciale per avere tutte le informazioni tecniche.